Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Header ICW

L’industria crocieristica ha superato i primi 40 anni di vita, da quando, sul finire degli anni ’60, alcune imprese impegnate nel trasporto via mare dovettero affrontare una necessaria riconversione d’uso dei transatlantici che perdevano quote di domanda per via della concorrenza mossa dal trasporto aereo.
Da allora, per tramite di alcune scelte fondamentali compiute dalle principali compagnie e una serie di fattori in grado di incidere positivamente sull’evoluzione del comparto, i “numeri” della crocieristica non hanno conosciuto battuta d’arresto.
È cresciuto il numero di crocieristi, è cresciuto il numero di compagnie e di navi, è cresciuta la dimensione media delle navi e conseguentemente il numero di posti letto, è cresciuto il numero di porti attrezzati per ospitare navi da crociera, è cresciuto il numero delle aree e degli itinerari che disegnano la geografia mondiale dei traffici. Pur non potendo aspirare ad essere, per valori assoluti, uno dei settori dell’industria turistica di maggior rilievo, la produzione crocieristica ha assunto via via caratteristiche e dimensioni tali da attirare sempre più l’attenzione di investitori, decisori pubblici, stampa, studiosi e, naturalmente, turisti.
In questo quadro internazionale l’Italia ha conquistato anno dopo anno una posizione rilevante. A fianco di numeri che dimostrano l’energia e la vitalità del comparto, nonché le evidenti opportunità, vi sono problematiche e criticità, che vanno adeguatamente esaminate, discusse, affrontate per gestire al meglio il futuro del comparto. E’ apparso quanto mai opportuno avviare ed affrontare con continuità un lavoro di analisi dettagliato, ampio e profondo, capace di fornire elementi di valutazione a tutti coloro che, in modo diretto o indiretto, hanno a che fare con l’industria crocieristica. Un lavoro in grado di diventare – per gli operatori privati e per i decision maker pubblici – strumento operativo per affrontare riflessioni e scelte strategiche di lungo periodo, per impostare e definire il futuro assetto – ciascuno attraverso il proprio ruolo – della crocieristica in Italia.

Italian Cruise Watch – realizzato da Risposte Turismo con il coordinamento e la supervisione di Francesco di Cesare – è uno strumento operativo per affrontare riflessioni e scelte strategiche di lungo periodo, per impostare e definire il futuro assetto della crocieristica in Italia. E’ il report di riferimento per chiunque operi, si occupi o sia interessato alla crocieristica in Italia.
Il report integrale viene distribuito ai partecipanti di Italian Cruise Day.

Risposte Turismo, inoltre, realizza, dal 2011, uno speciale dedicato al turismo crocieristico, dedicato in particolare all’analisi dell’andamento del settore in Italia, attraverso i dati di traffico registrati nei principali porti italiani.
L’edizione 2017 dello Speciale Crociere e’ stata distribuita come ogni anno ad inizio marzo ed e’ disponibile sul sito di Rispose Turismo (Speciale Crociere 2017).

Italian Cruise Watch 2016 è stato distribuito alla Spezia il 30 settembre 2016.
Puoi visualizzare (in formato Adobe pdf) la sintesi dei risultati del report 2016 e la premessa e l’indice del report 2016 utilizzando i seguenti link:
- Sintesi di ICW 2016 (Comunicato stampa del 30 settembre 2016 con i principali risultati di ICW 2016)
- Indice e premessa di ICW 2016

La versione elettronica dell’edizione 2016 è ora disponibile: compila i seguenti campi e riceverai immediatamente un’email con il link di accesso al report.